Bitcoin a 100.000 dollari nel 2021? Oltraggioso per alcuni, un gioco da ragazzi per i sostenitori

E’ una scommessa che ha attirato l’attenzione degli scettici che credono che la volatile crittovaluta sia un bene speculativo piuttosto che un deposito di valore come l’oro.

NEW YORK (Reuters) – Gli investitori Bitcoin, che includono i migliori hedge fund e money manager, scommettono che la valuta virtuale potrebbe arrivare a più di un quintuplo fino a 100.000 dollari in un anno.

E’ una scommessa che ha attirato l’attenzione degli scettici che credono che la criptovaluta volatile sia un bene speculativo piuttosto che un deposito di valore come l’oro.

Da gennaio, il Bitcoin System ha guadagnato il 160%, sostenuto da una forte domanda istituzionale e dalla scarsità di pagamenti che le società di pagamento come Square e Paypal lo acquistano per conto dei clienti.

Il Bitcoin è in vista del suo picco storico di poco meno di 20.000 dollari nel dicembre 2017. Ha debuttato nel 2011 a zero ed è stato scambiato per l’ultima volta a 18.415 dollari.

Passare da 18.000 a 100.000 dollari in un anno non è una passeggiata, ha detto Brian Estes, chief investment officer dell’hedge fund Off the Chain Capital.

“Ho visto bitcoin salire di 10X, 20X, 30X in un anno. Quindi salire di 5 volte non è un grosso problema”.

Estes prevede che il bitcoin potrebbe raggiungere tra i 100.000 e i 288.000 dollari entro la fine del 2021, sulla base di un modello che utilizza il rapporto stock-to-flow per misurare la scarsità di materie prime come l’oro. Questo modello, ha detto, ha una correlazione del 94% con il prezzo del bitcoin.

L’analista tecnico di Citi, Tom Fitzpatrick, ha affermato in una nota della scorsa settimana che il bitcoin potrebbe salire fino a 318.000 dollari entro la fine del prossimo anno, citando la sua offerta limitata, la facilità di movimento attraverso i confini e la proprietà opaca.

Questi numeri sono però un grattacapo per Kevin Muir di Toronto, un trader indipendente.

“Qualsiasi modello di hedge fund su bitcoin è spazzatura. Non si può modellare una mania”, ha detto Muir. “È plausibile? Sicuramente. È una mania. Ma qualcuno ha davvero un indizio? Neanche per sogno”.

SCARSITÀ DI RIFORNIMENTO

Bitcoin si affida ai cosiddetti computer “minerari” che convalidano i blocchi di transazioni facendo a gara per risolvere i puzzle matematici ogni 10 minuti. Il primo a risolvere il puzzle e a cancellare la transazione viene premiato con nuovi bitcoin.

La sua tecnologia è stata progettata per dimezzare la ricompensa per i minatori ogni quattro anni, una mossa destinata a frenare l’inflazione. A maggio, il bitcoin ha subito un terzo “dimezzamento”, che ha ridotto il tasso di creazione di nuove monete, limitando l’offerta.

Questo dimezzamento ha dato il via alla nuova ascesa del bitcoin.

L’applicazione Cash App di Square e PayPal, che ha recentemente lanciato un servizio di criptaggio per i suoi oltre 300 milioni di utenti, stanno raccogliendo tutti i nuovi bitcoin, ha detto venerdì nella sua lettera agli investitori il fondo speculativo Pantera Capital. Questo ha causato una carenza di bitcoin e ha guidato il rally nelle ultime settimane.

GRANDI FONDI CHE COMPRANO?

Il cosiddetto indice delle balene, che conta gli indirizzi o i portafogli con almeno 1.000 bitcoin, ha raggiunto il massimo storico, ha detto Phil Bonello, direttore della ricerca presso il digital asset manager Grayscale. Bonello ha detto che più di 2.200 indirizzi sono stati collegati a grandi titolari di bitcoin, con un aumento del 37% rispetto ai 1.600 del 2018, suggerendo che il denaro istituzionale ha fatto irruzione.

Investitori come Stanley Druckenmiller, fondatore dell’hedge fund Duquesne Capital, e Rick Rieder, chief investment officer di BlackRock Inc’s chief investment officer del reddito fisso globale, hanno recentemente pubblicizzato il bitcoin.

Gli investitori al dettaglio, tuttavia, sono ancora per lo più emarginati a causa degli effetti della pandemia sull’economia. Ma con l’ingresso di Square e PayPal, Lennard Neo, responsabile della ricerca presso il fornitore di fondi cripto index Stack Funds, si aspetta un diluvio di domanda al dettaglio più intenso rispetto al 2017.

Neo prevede che bitcoin raggiungerà i 60.000-80.000 dollari entro la fine del 2021.

Il trader di valuta di Tempus Inc Juan Perez è rimasto indifferente, persino scioccato, da tutte le alte previsioni e ha dichiarato che una scommessa su bitcoin a 100.000 dollari l’anno prossimo sarebbe stata una scommessa sul crollo del sistema finanziario globale.

“I governi di tutto il mondo non permetteranno che ciò accada. Non lasceranno che le monete di Fiat crollino così”, ha detto Perez.